Noragami - anime review


N O R A G A M I

numero episodi:  12 + 2 puntate oav
tipologia:  fantasy - azione - comico
anno:  2014


Trama in breve

Tutto nasce quando una studentessa, Hiyori, subisce un incidente per salvare un ragazzo sconosciuto dal quale ne esce apparentemente e miracolosamente illesa.
Si scopre così che in verità quello che voleva salvare non è un comune ragazzo ma ben sì un dio di nome Yato che ad un prezzo di soli 5 yen aiuta le persone che lo invocano.
Questa disavventura per Hiyori ha portato come conseguenza che la sua anima vada spesso separandosi temporaneamente dal corpo diventando un mezzo fantasma.
Per risolvere la questione si affida per appunto al dio Yato, che nel mentre è alla ricerca della sua nuova arma divina con la quale può sconfiggere i demoni e cercare di diventare un dio venerato da tutti.
Sulla loro strada comparirà un ragazzino che prenderà il nome di Yukine e diventerà l'arma del dio Yato, anche se con non pochi problemi.


Cosa mi è piaciuto?
Ha un ottimo connubio di umorismo, con scene anche molto demenziali, e storia avvincente.
Non ci sono momenti monotoni o che annoiano, ha uno scorrimento fluido e che tiene sempre incollati allo schermo anche quando si tratta di scene non inerenti al filone principale della storia.
In poche parole è un anime piacevole e scorrevole.

Questo anime da una visione interessante e particolare del mondo degli dei della cultura giapponese, con questo alone di comicità che alleggerisce molto le loro figure tradizionali.

Nonostante non sia una amante dei personaggi femminili in generale quelli presenti in questo anime sono tutti apprezzabili caratterialmente e danno un contributo interessante alla storia, non creano antipatie o una presenza fastidiosa a mio avviso.

Impossibile non adorere il personaggio di Yato, una contrapposizione estrema di demenza e figaggine che si alternano.

Nota di merito per la opening di questa prima serie, sperando non sia l'unica, poiché mi è rimasta molto impressa: 
"Goya no Machiawase"testi e musica di Shuntarō, arrangiamento ed interpretazione di Hello Sleepwalkers


Cosa non mi è piaciuto?
Non ho trovato nulla che non andasse in questo anime.


Conclusioni
Sicuramente è un anime avvincente ma che al tempo stesso da spesso occasione di farsi qualche risata di gusto.
Si vede volentieri e in maniera molto scorrevole.
Adatto a tutti.

VOTO:  9.5 / 10

0 commenti:

Posta un commento

 

Lovers..

Follow by Email

WHO IS VODKASKULL?

WHO IS VODKASKULL?

Visualizzazioni


If you still have question, please feel free to get in contact with me!
CONTATTI/contact: ninjainwonderland@gmail.com

GINEVRA POL / vodkaskull
Milan - Italy



Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001